Passa ai contenuti principali

Il Superbonus conviene sulle singole unità immobiliari?

Facciamo due conti spiccioli sulla applicazione del Superbonus 110% alle singole unità immobiliari. Come per ciascuna categoria, anche per le singole unità immobiliari esiste un tetto massimo di spesa:

- per l'isolamento termico, il limite di spesa è pari a 50.000 euro;

- per la sostituzione dell'impianto termico, il limite di spesa è pari a 30.000 euro;

nei suddetti limiti sono compresi l'iva, tutte le opere accessorie e le spese professionali.

Veniamo dunque a un caso pratico:

unità immobiliare indipendente di circa 250 mq, realizzata negli anni 70, sprovvista di isolamento termico e dotata di una vecchia caldaia a gas metano:

- superficie delle facciate da isolare con cappotto termico: 180 mq circa;

- superficie della copertura da isolare con cappotto termico: 250 mq circa;

Costo stimato necessario alla realizzazione dell'isolamento termico:  

47000 euro iva inclusa, al quale dovrò però aggiungere anche l'onorario professionale.

Quanto può incidere questo onorario? 

Puoi vederlo a questo link: 

https://studiosantoroingegneria.blogspot.com/2020/09/superbonus-e-limiti-di-spesa.html

Restano 3.000 euro per soddisfare le competenze professionali, ovvero:

- pratica edilizia;

- studio energetico;

- direzioni lavori;

- sicurezza cantiere;

- pratiche superbonus.

Tutto ciò che eccede il tetto di spesa deve essere pagato dal committente.

Ora, qualcuno potrà pensare di risparmiare sui costi professionali, cercando chi si accontenti di "far quadrare i conti"; ma siamo sicuri che è la scelta migliore? 

Se il lavoro del professionista è svolto male, in caso di controlli è prevista la restituzione del denaro con gli interessi! 

Conclusioni.

Per chi volesse arrivare subito al sodo della questione spiace deluderlo: non esiste una risposta precisa, sono d'obbligo però delle specifiche valutazioni ed è fondamentale conoscere bene rischi ed eventualità.

Le grandi aziende e il bonus 110.

Da ultimo ricordiamo che il 110 è pubblicizzato molto dalle aziende, soprattutto da quelle che producono e installano impianti termici. Come mai?

Vendere un impianto termico è l'obiettivo principale; che poi dietro ci sia un lavoro demandato a qualche (povero) professionista è del tutto irrilevante per l'azienda; in fondo il sistema prevede solo sanzioni a carico di committenti e professionisti.

Hai bisogno di una consulenza? Contattaci! 

STUDIO SANTORO INGEGNERIA

VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE ©





Commenti

Post popolari in questo blog

Depurazione dell’aria da microorganismi, virus, batteri e inquinanti: come vivere in ambienti più sani e più igienici.

Per conseguire elevati standard ambientali, per quanto concerne l'aria che respiriamo, esistono sostanzialmente cinque tecniche di trattamento, molto spesso abbinate tra loro: FILTRAZIONE DELL’ARIA. È la procedura che consente di purificare l’aria trattenendo le polveri sottili in essa contenute; in particolare la filtrazione risulta efficace per ridurre le quantità di PM10 e PM2.5 dovute all’inquinamento ambientale da traffico veicolare e combustione di idrocarburi e sostanze di vario genere (tra cui anche il fumo da sigaretta). Possono inoltre abbattere concentrazioni di acari, pollini, muffe e altri allergeni contenuti nell'aria. I filtri utilizzati sono del tipo stratificato in microfibra e spesso includono uno strato di carboni attivi che facilita l’assorbimento degli inquinanti e riduce sensibilmente le sostanze odorigene contenute nell’ambiente. La filtrazione dell’aria è attuata mediante purificatori d’aria dotati di filtri antipolvere e ad alta effic

Ricerca cause di infiltrazioni d’acqua e perdite in tubazioni: tecniche e metodologie.

Premessa.  La riuscita di ogni metodo diagnostico dipende dal contesto e pertanto, anche nei casi più semplici, dovrò considerare una certa probabilità di insuccesso. Per chiarire questo aspetto ai clienti, solitamente ricorro al alla similitudine del malato che deve sottoporsi ad una serie di indagini al fine di scoprire le cause del suo male; c’è il rischio, ed a volte accade, in effetti, che il medico curante possa prescrivere una serie di esami dai quali però non sia possibile risalire alle cause della patologia. Ispezione termografica di una facciata di un fabbricato. Nella ricerca delle infiltrazioni d’acqua o delle cause dell’umidità si può ricorrere a vari metodi diagnostici, tra i quali, i più diffusi, sono quelli della termografia, della geofonia e del rilevamento tramite gas o liquidi traccianti ; vediamone le differenze sostanziali. TERMOGRAFIA : tecnica che consente di rilevare anomalie lavorando nel campo dell’infrarosso; si avvale di uno strumento deno

Come poter quantificare l'aria viziata (incluso virus e batteri) negli ambienti chiusi.

Quando parliamo di aria viziata sappiamo cosa stiamo trattando poiché tutti abbiamo sperimentato questa sensazione negli ambienti chiusi, magari troppo affollati; essendo però una situazione di difficile constatazione oggettiva, non sapremmo come regolarci se non con le nostre facoltà percettivo-olfattive, facoltà che tuttavia, in alcune condizioni (come ad esempio nel caso di assuefazione da lunga permanenza in un ambiente chiuso), vengono meno.  A tal fine è utile affidarsi a strumenti in grado di misurare concentrazioni semplici ma indicative del livello di 'attività umana' presente in ogni ambiente; uno di questi parametri è la CO 2  (biossido di carbonio o anidride carbonica) dell'aria. La CO 2 è infatti prodotta dall'attività umana come prodotto della respirazione cellulare; in condizioni di elevata concentrazione della stessa nell'ambiente si possono verificare situazioni di grave disagio fisico e mentale (stanchezza, mal di testa, affaticamento nella respi